Programma italiano

del 5° Festival der Philosophie

Vortrag: Fr. 28.10.2016, 14 Uhr:

Marcella Tarozzi (New York): La bellezza, forse

(auf italienisch, mit Übersetzung)

IGK der LUH, Königswortherstr. 14, 30167 Hannover

con un saluto del Direttore dell'Istituto italiano di cultura di Berlino, Luigi Reitani

Vortrag: Sa 29-10.2016, 14 Uhr,

Salvatore Principe (Napoli -Campobasso): La bellezza del Logos

(auf italienisch, mit Übersetzung)

Literaturetage, Künstlerhaus, Sophienstraße 2, 30159 Hannover. Continua

20 Uhr: Vortrag mit Bild- und Video-Beispielen:

Mona Lisa Tina & Carmelita Brunetti (Roma): La bellezza nelle arti visive, HKV-Raum, Künstlerhaus, Sophienstraße 2, 30159 Hannover

Vortrag: So 30.10.2016, 11 Uhr:

Stefano Ferrari (Università di Bologna):

Bellezza e caducità – Schönheit und Vergänglichkeit

(auf italienisch, mit Übersetzung)

Auditorium des Sprengel Museums Hannover

Kurt-Schwitters-Platz 1, 30159 Hannover. Continua

Vortrag: So 30.10.2016, 16 Uhr:

Franziska Meier (Università di Gottinga)

Giacomo Leopardi e la sua ricerca del bello - Leopardis Suche nach dem Schönen (in lingua italiana, mit deutscher Zusammenfassung)

Consolato Generale d’Italia, Freundalle 27, 30173 Hannover

Anmeldung erbeten unter: segreteria.hannover@esteri.it

oder (0511) 28 37 921 Continua

Esperimento performativo con Mona Lisa Tina,

Fr 28.10.2016, 16 Uhr

IGK der LHH, Königswortherstr. 14, 30167 Hannover. Continua

„Il Teatro alla moda“ di Benedetto Marcello

Commedia nova

Sa 29.10.2016, 19 Uhr: vhs Langenhagen im daunstärs,

Konrad-Adenauer-Str. 17, 30853 Langenhagen

(Langenhagen), Eintritt

oder:

So 30 10.2016, 18 Uhr: Schafhausensaal,

Roemer- und Pelizaeus-Museum, Hildesheim, Eintritt

Nell'ambito della mostra

Bilder der Freiheit - Hildesheim

Sa 10.09.2016, 15 Uhr

Roemer- und Pelizaeus-Museum, Hildesheim

Durata della mostra: 11.09.2016 -22.01.2017

La mostra „Bilder der Freiheit“ ci presenta espressioni di libertà, non quella negativa, come libertà da qualcosa, come quella politica. Gli artisti riescono a cogliere un senso di libertà molto più profondo, simile a quello che respiriamo nelle sale di un museo archeologico egiziano (Roemer- und Pelizaeus-Museum) , come quello di Hildesheim, uno dei più importanti in Europa. Per la nostra epoca, libertà significa guidare una macchina, superare spazi in tempi sempre più veloci. Ma anche senza auto e senza democrazia artisti di tutti i tempi ci trasmettono un senso di libertà. Nove pittori contemporanei dai più diversi contesti culturali vogliono mettere alla prova la frase di F. Schiller: La bellezza è libertà nel fenomeno“. Rappresentando la libertà, tentano di afferrare quella bellezza invisibile che scappa ad ogni intenzione.
Per Stefan Stettner la libertà si prova dividendo la propria identità, apparendo diversi a seconda dei nostri interlocutori o dei nostri fini. L’artista sceglie l’approccio psicologico: voler essere dippiù significa scissione dell’io. Per Sabine Tathje-Körber la vita è lastricata di momenti di dolce vita: a tavola, sulla panchina leggendo il giornale, con gli amici ecc. Per Holle Voss significa una danza di speranza nella liberazione di Aleppo, in Siria. Anche per Eva-Maria libertà è una danza solitaria con se stessi. Per Nigel Packham ci mette in guardia dalle promesse di una falsa libertà borghese. Robert Titze ci propone un mondo in armonia con se stesso, come nelle favole infantili o nei sogni degli adolescenti e tanto tanto verde domato dalle forbici dei potatori dei giardini barocchi. Per Christoph Bartholosch è la libertà di difendersi e pungere di un Cactus gigantesco. Anche lui allude ad una libertà egoistica di perfezionamento individuale. Shura Born-Kraeff pensa alla sorte toccata a Venere nei nostri giorni: Venere ha problemi, deve addirittura portare un cappello, per potercela fare a sopravvivere deve cedere una parte della sua femminilità. Assunta Verrone cita un paesaggio egiziano con Nilo e piramidi all’aurora di una nuova epoca, in cui regni la pace tra uomini e animali, in cui rinasce la natura dalla …cultura. Continua

Sa, 01.10.2016, 18.00 Uhr

Die Göttliche Komödie - Divina Commedia (Deutsch-Italienisch)

Commedia Nova: Gaby Bultmann und Daniele Ruzzier

Unkostenbeitrag 12 € erm.10 €

Lesung: Sa 29.10.2016, 18.30 Uhr

Monika Antes liest aus ihrem Buch: „Die Vermessung der Liebe. Paolo Mantegazza (1893-1910) und seine bahnbrechenden Entdeckunge, Königshausen & Neumann, 2012; Roemer- und Pelizaeus-Museum, Hildesheim